Esperto del Risparmio

Affitta la tua casa su Airbnb e comincia a guadagnare

Airbnb e altri siti dello stesso calibro potrebbero aiutarti a farti guadagnare anche 12.000€ all'anno e passa per lasciare temporaneamente la tua casa o la tua stanza ai visitatori che intendono affittarla.

Questo è un corso intensivo per affittare in tutta sicurezza la tua camera degli ospiti o l'intera proprietà per brevi periodi. Ti dice i migliori siti su cui elencare, come ottenere il miglior prezzo e in modo cruciale come assicurarsi di avere l'assicurazione adeguata in modo da essere protetto se le cose vanno male.

Ma prima di addentrarci nella nostra guida su come diventare un perfetto host e guadagnare un po' di soldi, molti di voi potrebbero non sapere nemmeno cosa sia AirBnb. Quindi…

Cos'è Airbnb?

Invece di prendere spunto da siti di viaggio come Expedia e Booking, Airbnb ha un approccio unico verso l'alloggio. Parte della “sharing economy”, Airbnb ti offre la casa di qualcuno (un host, appunto) come luogo di soggiorno, invece di un hotel. Su Airbnb, puoi trovare il posto fatto su misura per te durante il tuo viaggio con lo zaino in spalla attraverso l'Europa, oppure puoi trovare un posto dove stare per un mese durante il tuo stage a Los Angeles, insomma… puoi davvero spaziare tra le possibilità di scelta del sito perché si adatta a tantissime esigenze diverse. Inoltre, se vuoi affittare uno spazio extra nella tua casa, puoi ospitare tramite Airbnb e guadagnare denaro per consentire a un ospite di pernottare nelle tue stanze, e qui nella nostra guida su come diventare un host AirBnb lo scoprirai.

Sembra tutto molto semplice, ma cos'è esattamente Airbnb? Ecco cosa devi sapere sul famoso sito di condivisione di casa prima di prenotare un soggiorno o diventare un host.

Come funziona Airbnb per gli host

Airbnb ha tre diverse opzioni di hosting: puoi affittare lo spazio extra nella tua casa (la camera degli ospiti, tipo), puoi affittare la casa intera o puoi fornire esperienze per i tuoi ospiti (sì, se controllate bene sul sito c'è anche la sezione ‘Esperienze').

Per affittare uno spazio extra nella tua casa, devi prima creare un account Airbnb gratuito. Quindi, fai clic su “ diventa un host ” nell'angolo in alto a destra della pagina. Dopodiché, dovrai creare un elenco per il tuo spazio. Un elenco è molto simile a una pagina di profilo per lo spazio che si desidera ospitare; proprio come un profilo di social media, più la pagina è bella e più l'attenzione attirerà guests che vorranno pernottare nella tua casa. È una buona idea rendere il tuo spazio il più bello possibile e scattare foto professionali. Quanto dovresti far pagare la tua stanza o la tua casa? Airbnb ti aiuta a stabilire i prezzi indicando le medie della tua zona.

In qualità di proprietario dello spazio, ne sei automaticamente il coordinatore, quindi parla con i vicini e scopri chi ha spazio extra da affittare se magari vuoi aiutarli ad unirsi a te, sii disponibile con i tuoi guests e controlla sempre le prenotazioni, dopodiché sta' sempre sicuro che i tuoi ospiti abbiano sempre ciò che serve loro come carta igienica e asciugamani puliti. Tutte queste cose aiuteranno nel renderti un host affidabile e professionale e ciò farà crescere sempre di più in popolarità il tuo profilo.

Puoi anche fare soldi su Airbnb offrendo unesperienza. “Introduci gli ospiti nelle attività e nei luoghi che ti appassionano di più. Ti aiuteremo a progettare la tua esperienza passo dopo passo, con abbondanza di risorse lungo il percorso”, afferma il sito di Airbnb. Se desideri offrire un'esperienza, rivedi gli standard di qualità di Airbnb, che indicano i requisiti per le esperienze. In sostanza, l'ospite deve avere accesso a qualcosa (musei, zone naturali – per esempio un'escursione sul Vesuvio, a Napoli, se siete esperti di parchi naturali – partecipare a qualcosa e offrire una prospettiva originale per un'esperienza gratificante, come ad esempio un percorso culinario attraverso i ristoranti locali del posto. Dopo aver esaminato gli standard di qualità, progetta la tua esperienza e sottoponila ad Airbnb per l'approvazione. Una volta approvata, sei pronto per pubblicare e offrire la tua esperienza.

Prezzi e pagamenti di Airbnb

Oltre al costo della stanza, Airbnb addebita un costo per il servizio ospiti che in genere va dal 6 al 12%. Più alto è il totale parziale, minore è il costo del servizio. Gli host pagano anche una commissione di servizio di circa il tre percento, che Airbnb aggiunge a ciascuna transazione.

Il prezzo di una stanza su Airbnb dipende da una varietà di fattori, tra cui la posizione, la qualità dell'inserzione e i servizi. Puoi trovare stanze molto economiche su Airbnb, proprio come puoi trovare hotel molto economici. Nelle zone della periferia delle principali aree metropolitane è generalmente possibile trovare le migliori offerte.

Nella maggior parte delle grandi città, le tariffe di Airbnb sono più competitive rispetto agli hotel tradizionali. A New York City, le tariffe medie di Airbnb sono di circa $ 119 (quindi circa 110-115€) in meno rispetto alle tariffe medie degli hotel, sebbene a Berlino le tariffe medie di Airbnb siano solo 20€ in meno rispetto alle tariffe medie degli hotel.

Gli host e gli ospiti di Airbnb non scambiano denaro di persona. Gli ospiti pagano tutto sul sito Airbnb quando fanno la prenotazione, pur avendo la possibilità di dividere i costi tra amici, e gli host ricevono pagamenti da Airbnb. Airbnb utilizza PayPal, deposito diretto e altri metodi di pagamento.

Sicurezza e protezione

Potresti aver sentito di un ospite che distrugge la casa di un host o un host che mette in pericolo la sicurezza di un ospite. Airbnb ha intrapreso alcune azioni per contribuire a promuovere la sicurezza di host e ospiti, come l' identificazione degli utenti, il miglioramento dei profili e dei sistemi di revisione e l'implementazione di una garanzia host che rimborsa gli host idonei per danni fino a 1 milione di euro. Airbnb può anche condurre verifiche di registri pubblici, come i registri circa reati sessuali, per verificare se un utente ha una fedina penale sporca.

Come funziona Airbnb per gli ospiti

Airbnb non possiede alcuna proprietà. Funge da intermediario tra coloro che vogliono affittare lo spazio e coloro che sono alla ricerca di spazi da affittare. La creazione di un account su Airbnb è gratuita ed è relativamente semplice. Per fare ciò, inserisci il tuo nome, indirizzo email, data di nascita e una password. Airbnb chiede inoltre che tu accetti di trattare tutti allo stesso modo, indipendentemente da razza, religione, sesso o altri fattori. Una volta accettato, il tuo account è attivo. Hai anche la possibilità di registrarti tramite Facebook o Google.

Se ti piace l'elenco, puoi richiedere di prenotarlo. Il sito ti chiede di fare qualche passo in più, come inserire più informazioni e includere un'immagine del profilo. Una volta completati questi passaggi, puoi completare la richiesta e pagare per la tua stanza. Dopo la prima prenotazione, il processo è molto più rapido e semplice.

Prima che la prenotazione sia definitiva, tuttavia, devi attendere l'approvazione dell'host, a meno che la tua scheda non sia un elenco di “libri istantanei”, in quanto tali elenchi non richiedono l'approvazione dell'host.

Per le prenotazioni non istantanee, Airbnb consiglia inoltre agli ospiti di inviare messaggi prima della prenotazione per verificare la disponibilità. Se non si riceve risposta dall'host in modo tempestivo, è possibile continuare a inviare messaggi agli altri host nell'area finché non se ne trova uno che ti piace. Sotto la sezione delle informazioni sull'host di ciascun elenco, puoi vedere il tasso di risposta dell'ospite e il tempo di risposta per avere un'idea di quanto velocemente un host risponderà al tuo messaggio.

Airbnb ora offre un nuovo ‘piano' di case chiamato Airbnb Plus, una selezione d'élite di proprietà che i rappresentanti di Airbnb avranno personalmente ispezionato e identificato come il migliore della linea. Il prezzo medio per questi è di circa 200-250€ a notte, per i pernottamenti in cui gli ospiti possono aspettarsi una cucina ben fornita, Wi-Fi veloce e letti confortevoli.

Speriamo che adesso vi sia più chiaro cosa sia Airbnb e cosa può offrirvi, perciò passiamo alla parte pratica della faccenda, ossia i nostri consigli su come diventare un host AirBnb!

La guida completa dei consigli per gli host di AirBnb

Se vuoi solo affittare una stanza, puoi comunque fare soldi non solo su AirBnb

I siti di affitto delle stanze per soggiorni brevi sono dei toccasana in fatto di convenienza perché collegano i proprietari che hanno stanze libere con i viaggiatori che cercano un posto a breve termine ed essendo meno conosciuti di AirBnb, la competenza è ovviamente minore (il che si traduce con più possibilità di attirare ospiti).

I padroni di casa possono davvero aumentare le loro entrate e gli ospiti spesso pagano tariffe molto più basse rispetto agli hotel. I siti traggono profitto dalle tariffe degli host e degli ospiti, come AirBnb, quindi nulla di losco.

Di solito hai bisogno di possedere la tua casa (avere una casa di proprietà) e vivere in un'area che attragga i visitatori. Stai effettivamente gestendo un hotel di piccole dimensioni, quindi non è tutto rose e fiori. Devi essere ben disposto al lavare le lenzuola, incontrare gli ospiti per consegnare le chiavi e affrontare i drammi che possono insorgere di tanto in tanto.

Se hai una stanza in affitto, vale la pena di valutare se prendere in affitto un inquilino a lungo termine sarebbe un modo più semplice per portare un po' di soldi, ma se non hai intenzione di lasciare perennemente la tua abitazione e volessi fare così solo per soggiorni brevi, ecco i siti che potrebbero servirti.

I migliori siti per soggiorni brevi ai quali potresti iscriverti

C'è un crescente esercito di siti che ti aiuta a trasformare la tua stanza degli ospiti in denaro contante affittando ai viaggiatori per brevi periodi.

Alcuni host elencano camere su più di un sito. Non ci sono problemi a farlo: assicurati di tenere aggiornati i tuoi calendari.

  • Wimdu è un sito di proprietà tedesca ed è più piccolo di Airbnb. Non ha una tariffa per gli ospiti, ma la quota di servizio pagata dagli ospiti è più grande, quindi questo potrebbe influire sui prezzi che è possibile addebitare.
  • Bed&Breakfast Italia – un sito dove puoi registrare il tuo bnb.
  • Vrumi – una sorta di “Airbnb da ufficio”, Vrumi collega i proprietari di case con persone che hanno bisogno di spazio per lavorare, di solito liberi professionisti. Attenzione! Per ora esiste solo nel Regno Unito, ma pare che prima o poi possa ampliarsi.

Affitta l'intero appartamento e potresti fare ancora più soldi

Molte persone lasciano tutto il loro appartamento mentre sono in giro, guadagnando qualcosa in più. Quindi il nostro suggerimento è, se possibile, quello di lasciar affittare l'intera tua casa.

Come con l'affitto di una stanza degli ospiti, i siti di locazione a breve termine rendono la pubblicità della tua casa un gioco da ragazzi. Poiché non sarete nella proprietà mentre gli ospiti soggiornano, è più importante che mai avere l' assicurazione giusta per la casa.

L'importo che puoi ottenere varia a seconda della tua proprietà e posizione, ma, ad esempio, un appartamento a due letti a Milano centro potrebbe costare circa 100€ a notte o una casa a tre letti a Roma £ 130 / notte.

Attenzione: la tua assicurazione sulla casa lo consente?

Prima di elencare il tuo appartamento su Airbnb o altri siti, chiediti: cosa succede se tutti i tuoi beni preziosi vengono rubati? Oppure c'è una festa sfrenata e la tua casa è distrutta? Per esempio, ti trovi questa immagine di Banksy rubata in salotto dopo che la casa è stata affittata su Airbnb e cose del genere.

La maggior parte degli assicuratori non copre quelli che affittano le stanze o la loro casa come standard. Inoltre, anche se i tuoi ospiti non si comportano in maniera impeccabile, se non l'hai detto al tuo assicuratore potresti essere nei guai.

Noleggiare tutto o parte del tuo immobile senza dire nulla al tuo assicuratore potrebbe invalidare permanentemente la tua assicurazione sulla casa, anche quando non hai ospiti. Quindi, prima ancora di pensare a fare un passo del genere, va' dal tuo assicuratore e fatti consigliare.

Comprare polizze dagli assicuratori tradizionali può essere complicato. Questo perché gli assicuratori ti classificano come un rischio più elevato in quanto sentono aumentare le probabilità di danni, furti o oggetti mancanti.

Anche se normalmente diciamo di usare i siti di comparazione per la tua assicurazione per la casa, in questa occasione contattare uno specialista o un broker locale può essere l'opzione migliore.

Passaggio 1. Controlla se il tuo assicuratore ti coprirà

  • Chiama il tuo assicuratore e digli cosa hai intenzione di fare. Può estendere la tua polizza esistente in base ad un pagamento o una modifica al tuo premio – cerca quindi di ottenere un preventivo e confrontarlo con le opzioni specialistiche di seguito.
  • Il prezzo che paghi e se il tuo assicuratore decide di coprirti, dipenderà dal fatto che si tratti di una stanza degli ospiti che stai affittando o l'intera proprietà.
  • Se è d'accordo, è probabile che i tuoi premi aumentino (non quelli come migliore host… intendiamo la copertura delle polizze). È possibile farlo per l'assicurazione autonoma della casa o del contenuto o per una polizza combinata.
  • Tuttavia, anche con un'estensione dell'assicurazione sulla casa, molte polizze non coprono il furto o il danno accidentale da parte degli ospiti paganti, il che significa che non sarnno coperta una miriade di cose – come nel caso in cui i tuoi ospiti danneggino il pavimento della cucina appena piastrellato o rubino la tua TV. Quindi controlla sempre tutto.

Passaggio 2. Contattare anche un broker o un assicuratore specializzato

L'opzione alternativa per ottenere una copertura è contattare un broker specializzato nella personalizzazione di un preventivo per te. Puoi farlo se il tuo assicuratore non estenderà la copertura, ma vale la pena farlo anche se lo farà, quindi puoi essere sicuro che stai ricevendo il prezzo e la copertura migliori.

La ‘garanzia host' di Airbnb – ci sono molte eccezioni, controlla bene

Se accade il peggio, i costi di riparazione o di sostituzione potrebbero essere anche di migliaia di euro e mentre si può presumere che la ‘garanzia host' di Airbnb pagherà, potresti sbagliare. La garanzia è piena di esclusioni e limitazioni.

La garanzia dell'host di Airbnb NON è una polizza assicurativa. Sì, copre fino a circa 1 milione di euro di danni causati dagli ospiti, ma ciò accade solo in teoria. Ma in termini pratici non copre molto.

In effetti, sono esenti dalla garanzia dell'host: contanti e titoli, animali domestici, responsabilità personali (in caso di lesioni agli ospiti, anche noti come “responsabilità civile”), aree condivise o comuni e articoli come gioielli, oggetti da collezione e opere d'arte. Le garanzie di altri siti hanno buchi simili, quindi consulta sempre prima tutto.

Leggi i dettagli completi sulla garanzia dell'host.

Verificare l'idoneità con il proprio fornitore di mutui

Se hai un mutuo, controlla i termini e rendi il tuo istituto di finanziamento consapevole che stai affittando tutto o parte della tua casa. Rompere le regole potrebbe tradursi in multe anche piuttosto salate, un costo aggiuntivo sul mutuo o, in definitiva, persino il recesso del mutuo stesso (anche se è improbabile, ma diciamo che una volta su mille accade).

Abbiamo chiesto a cinque grandi istituti di credito ipotecario le loro politiche e la maggior parte ha affermato che hanno deciso caso per caso – le regole variano a seconda del prodotto ipotecario / delle circostanze individuali. È probabile che molti concedano il permesso di affittare una stanza o l'intera casa, anche se potrebbe essere necessario pagare una commissione o cambiare le tariffe.

Alcuni mutui ti permettono di lasciare l'intera proprietà per alcune settimane, anche se è più probabile che tu debba pagare una tassa. Se stai affittando una casa più a lungo, potrebbe essere necessario passare da un mutuo all'altro: di nuovo, controlla con il tuo prestatore, poiché i termini variano.

Se affittate la vostra proprietà o vivete in un condominio /siete in affitto, è improbabile che sarete in grado di affittare una stanza. La maggior parte dei contratti proibisce agli inquilini di subaffittare, il che include l'affitto di una stanza tramite Airbnb, quindi cerca di chiedere sempre prima il permesso.

Scrivi un bel “CV” per la tua casa

Per far sì che la tua casa o la tua stanza brulichino di prenotazioni, devi creare una descrizione brillante. Su Airbnb, tieni per prima cosa le nozioni di base come posizione, il tipo di proprietà, il numero di camere ed i servizi inclusi.

Quindi scrivi una descrizione chiara e concisa, riassumendo i principali punti di forza del tuo appartamento. Ad esempio, è vicino ai trasporti pubblici, ai monumenti storici o ad una fiorente scena gastronomica

  • Controlla le inserzioni più popolari per vedere quali sono gli altri host della tua città con le migliori recensioni.
  • Per evitare di incorrere in reviews negative che scrivono i guest più tardi, annota eventuali problemi di accesso, ad es. se i visitatori devono caricare le loro valigie per cinque rampe di scale senza ascensore.
  • Prova a rispondere a tutte le domande che possono avere. Quali stanze possono usare? Lenzuola e asciugamani sono forniti? Gli amici possono essere invitati? Sono disponibili internet e parcheggi? Se stanno affittando una stanza degli ospiti, possono usare la cucina? Possono fumare?
  • Considera anche di specificare se non vuoi che alcuni tipi di festa, come addio al celibato o nubilato, o che i guest arrivino nelle ore notturne. Spiega se c'è un costo aggiuntivo per gli ospiti extra.
  • Un ultimo punto da considerare è l'impostazione di un soggiorno minimo di due o tre notti per ridurre le spese di pulizia e amministrazione, anche se ciò comporterà anche un calo delle prenotazioni.

Metti il prezzo giusto alla tua stanza o la tua casa

Se non imposti un prezzo realistico per la tua camera o proprietà, non aspettarti molte prenotazioni. Quindi, visita la tua area su Airbnb per controllare i prezzi degli altri host e assicurarti di offrire un prezzo competitivo.

Ricorda, gli ospiti che cercano un posto dove alloggiare e potranno anche confrontare i tuoi prezzi con quelli degli hotel, quindi da' un'occhiata anche lì.

Sii flessibile sui prezzi, per rispondere alla domanda e all'offerta. Ad esempio, se la tua casa si trova a breve distanza da un evento importante come il Festival di Sanremo, modifica i prezzi intorno a quella data ed alzali un po'.

Allo stesso modo, se non ricevi molte prenotazioni, valuta la possibilità di abbassare il prezzo per invogliare gli ospiti a prenotare la tua stanza. Un'offerta di prenotazione a metà prezzo può aiutarti a incrementare il tuo business fino a quando non avrai tante recensioni positive.

Molti host offrono tariffe preferenziali per gli ospiti a lungo termine che desiderano soggiornare per una settimana o più, perché ciò riduce l'amministrazione e la pulizia.

Fa' foto alla tua casa nella sua luce migliore

Con così tante persone che offrono i loro appartamenti, il primo impatto può decisamente fare la differenza.

Metti un po ‘di energia nelle tue foto: ripulisci il disordine, lava i piatti, lascia degli asciugamani nuovi e ordina un po' tutto. Immortala gli oggetti che gli ospiti possono utilizzare, come una macchina da caffè, prodotti da bagno nuovi o un televisore nella stanza degli ospiti.

Controlla i tuoi ospiti

Quando qualcuno richiede di rimanere a casa tua, controlla il loro profilo per aiutare a sconfiggere truffatori o criminali. Guarda le recensioni dei loro precedenti host e googla il loro nome prima di fare qualsiasi mossa.

Vale la pena fare alcune domande per ottenere la disposizione della casa. Ad esempio, a che ora arriveranno e verificheranno? E hanno qualche piano specifico per il loro soggiorno?

Prendi in considerazione di accettare solo gli ospiti che hanno caricato le foto del profilo Airbnb, non un cane o un'anatra domestica come immagine del profilo. Fai attenzione anche a chi è entrato di recente o chiede di pagare in contanti.

Airbnb offre una procedura di ‘ Verified ID ‘, in cui gli ospiti gli inviano una copia del loro documento d'identità, caricano una foto e collegano il loro profilo al loro account Facebook, Google o LinkedIn. È possibile modificare le impostazioni per richiedere agli ospiti di completarlo prima di prenotare (questo è per l'ospite che sta prenotando, non altri ospiti che lo accompagnano).

Dovresti accettare prenotazioni istantanee?

Airbnb ti consente di scegliere se consentire agli ospiti di prenotare immediatamente le date disponibili, oppure se parlare con te per confermare prima. Airbnb dice che le inserzioni sono più popolari quando le persone possono prenotare subito.

L'intoppo con la prenotazione istantanea è che non è possibile controllare i profili delle persone prima di filtrare potenziali truffatori o criminali. Un altro problema è che le persone potrebbero non leggere correttamente il tuo annuncio prima di prenotare e presumere che possano portare i bambini o fare il check-out in ritardo, quando magari non è così.

Detto questo, alcuni host preferiscono la prenotazione istantanea perché sono in possesso di prenotazioni last minute che potrebbero non avere altrimenti.

Carica un deposito cauzionale

La maggior parte dei siti, tra cui Airbnb, consente di addebitare un deposito cauzionale di circa 80€ e 4500€ in caso vi sia qualcosa che non va. Gli host impostano l'importo e devono aggiungerlo alle inserzioni prima delle prenotazioni. Airbnb non fornisce l'importo in euro, quindi, per decidere la cifra dovrai controllare il tasso di cambio del giorno.

Il deposito cauzionale copre incidenti quali vino versato sul tappeto, una finestra rotta o una chiave non restituita.

Airbnb prende i dettagli del pagamento dagli ospiti quando prenotano, ma accetta solo il deposito se c'è un problema. Se è necessario presentare un reclamo sul deposito cauzionale, è possibile farlo nel Centro risoluzioni entro 14 giorni dalla data di checkout del cliente o prima del successivo check in, qualunque sia il precedente. Accedi al tuo account e vai su I tuoi annunci > Le tue prenotazioni > Segnala un problema.

  • Se il tuo ospite non è d'accordo, vai al “Centro risoluzioni” di Airbnb e fai clic su “Coinvolgi Airbnb”. Esaminerà le informazioni / documentazione fornite da te e dal tuo ospite e prenderà una decisione definitiva.

Vale la pena notare che c'è una certa quantità di danni che ci si può aspettare che non si sarà in grado di coprire.

Come essere un host con una carica in più

Pensi che sia solo un caso di consegnare le chiavi e mostrarle dov'è il gabinetto? Pensa di nuovo. Ecco come essere un host favoloso e speriamo di ottenere recensioni stratosferiche da qualsiasi guest tu abbia:

  • Abbi un approccio amichevole. E sappi che ripaga l'essere flessibile al momento del check-in e del check-out e farlo con un sorriso. Aiutali a portare le loro valigie su per le scale e magari offrire un bicchiere di vino o birra quando arrivano. Se vuoi davvero fare il salto di qualità, potresti offrire loro qualche pensierino.
  • Equipaggia le camere con degli extra. L'essenziale è sapone, rotolo di carta igienica (assicuratevi di non restare senza biancheria) e biancheria da letto, ma potete anche fornire bagnoschiuma e shampoo (specialmente se rimangono per più di due giorni). Considera anche la fornitura di lavatrice e asciugacapelli su richiesta. Lasciare una selezione di DVD o di libri di viaggio non costa nulla, se li hai. Si potrebbe anche fornire una bicicletta gratuita per gli ospiti da portare in giro.
  • Rispondi prontamente. Il tempo di risposta viene visualizzato nel tuo elenco, quindi è fondamentale rispondere rapidamente a tutte le richieste.
  • Sembrerà scontato da dire da ma ricorda di pulire le aree che useranno prima dell'arrivo di ogni ospite, cambiando lenzuola e asciugamani.
  • Scrivi la tua guida. Quando un cliente prenota, fai un punteggio su punti e-mail inviando un elenco di suggerimenti per il trasporto, indicazioni semplici, consigli sui tuoi ristoranti preferiti e il tuo numero di cellulare per le emergenze. Non dimenticare di lasciare la password Wi-Fi per loro quando arrivano.
  • Pensa a come gestirai la consegna delle chiavi. Ad esempio, se sei al lavoro, un amico affidabile può incontrarli?
  • Fai come un portiere. Senza essere invadenti, chiedi ai visitatori quali sono i loro piani per quel giorno. Aiutate a prenotare i taxi, procuratevi i biglietti per il teatro e pianificate i giorni. Gli ospiti apprezzano spesso le opportunità di viaggio non convenzionali, quindi indirizzatele nella direzione di quell'annuale festival di vermifugo.
  • Tieni alcune chiavi di riserva. Ovviamente avrai bisogno di uno da dare agli ospiti, e vale la pena avere alcuni pezzi di ricambio nel caso le smarrissero.

La tua casa, le tue regole!

Ovviamente, non vuoi sembrare un rompiscatole, ma saresti sorpreso di ciò che è necessario precisare. Quindi vale la pena scrivere un elenco di norme da rispettare per gli ospiti.

Ad esempio, dire quanto spesso cambierai gli asciugamani e se gli ospiti possono utilizzare la lavatrice. Se è consentito fumare, fare feste, invitare persone ecc.

Se stai affittando solo una stanza, fagli sapere se possono usufruire del tuo salotto in qualsiasi momento. Quando si utilizza la cucina, sono limitati al poter utilizzare solo il microonde o sono liberi di cucinarsi un pasto di quattro portate? Specificate tutto ed è meno probabile che abbiate problemi.

Ecco qui! Abbiamo fornito tutte le regole necessarie per proteggervi e guadagnare soldi con AirBnb. Adesso che aspettate? Volate sul sito a registrarvi!