Carta Clarima: cos’è e come funziona

Ricevi la mail con i segreti del risparmio!

Non perderti le ultime offerte, le guide e strumenti per risparmiare. Unisciti ad altri 25.000 che già risparmiano.

Ok, oggi parliamo della carta Clarima. Di cosa si tratta? Beh, sostanzialmente è una carta di credito che consente di poter effettuare acquisti a saldo oppure tramite la funzione revolving.

Non ci sorprenderemmo se non sapeste cosa sia una carta che utilizzi la funzione revolving, pertanto, prima di procedere con le peculiarità di questa carta sarà più opportuno vedere che cosa sia un credito revolving: la spiegazione completa l’abbiamo inserita proprio sotto la scheda delle caratteristiche della carta, dategli un occhio.

Credito revolving: di cosa parliamo?

Il credito revolving è un tipo di prestito che permette l’accesso ripetuto ai fondi, arrivando a un limite di credito approvato. Quando si utilizza una parte della linea di credito revolving, si riduce l’importo del credito disponibile e in genere si aumenta il pagamento minimo richiesto.

Fintanto che hai un saldo dovuto, continui a effettuare i pagamenti secondo necessità che possono variare in base all’importo dovuto più gli interessi. In più, hai la possibilità di estinguere il prestito in anticipo pagando più dell’importo minimo o di estinguere il prestito interamente in qualsiasi momento.

Come il credito revolving può essere diverso da altri tipi di credito

L’altro tipo di credito principale è chiamato un prestito rateale o un prestito chiuso. Contrariamente al credito revolving, un prestito rateale consente di prendere in prestito una somma fissa di denaro e ripagarla in base a un programma prestabilito.

La data e l’importo di ogni pagamento sono concordati nel momento in cui il denaro viene preso in prestito. Alcuni prestiti rateali possono essere pagati anticipatamente, mentre altri possono avere una penalità di pagamento anticipato. I tipi comuni di prestiti rateali comprendono mutui casa, prestiti auto e prestiti agli studenti.

Tipi di credito revolving

Il tipo più comune di credito revolving è la tua carta di credito. Tutto qui. Davvero. È possibile aprire un conto della carta di credito e utilizzarlo solo quando è necessario. Quando effettui addebiti sul tuo conto della carta di credito, ti verrà richiesto di effettuare un pagamento minimo, che dipenderà dall’importo preso in prestito. Tuttavia, la maggior parte degli account delle carte di credito fornirà un periodo di tolleranza e non addebiterà interessi se pagherete l’intero saldo del conto entro la data di scadenza.

Un altro tipo di credito revolving è un account di addebito in negozio. Una carta di credito per un negozio in particolare funziona in modo simile a una normale carta di credito, ma può essere utilizzata solo per gli acquisti nel negozio che la offre.

Infine, le banche offrono linee di credito dalle quali poter attingere, come i prestiti per la casa e quelli per le piccole imprese. Con tutti questi tipi di prestiti revolving, i mutuatari possono scegliere quanto e quando prendere in prestito, ei loro pagamenti rifletteranno solo l’importo dovuto, oltre agli interessi.

Come funziona la gestione di un credito revolving?

Il credito revolving offre un modo più flessibile di prendere in prestito denaro rispetto ai conti di rata, ma questa flessibilità può a volte essere un inconveniente.

Quando i mutuatari continuano a effettuare solo il pagamento minimo, possono essere necessari molti anni per estinguere l’intero prestito. E se i mutuatari continuano a fare nuove accuse alla loro linea di credito revolving, continueranno a sostenere oneri per interessi e dovranno effettuare pagamenti mensili fino a quando il saldo non verrà ripagato.

Comprendendo cosa è il credito revolving e come funziona, puoi fare un uso migliore di questo prezioso strumento finanziario.

Ferdinando Iezzo

Sono un ex studente di Economia della Federico II di Napoli, attualmente vivo a Londra e sono appassionato di Risparmio. In che senso? Da quando mi son trasferito nel Regno Unito sono stato colpito dai differenti modi che popoli lontani hanno di gestire i propri risparmi. La micro-economia di ognuno di noi si muove in modo indipendente e io cerco di scovarne i segreti. Ho creato questo sito, grazie all'aiuto di alcuni amici, per condividere le mie idee e dare consigli a chi, come me, voglia migliorare la propria situazione economica e riuscire a risparmiare nel modo più semplice possibile.