Esperto del Risparmio > Banche e Assicurazioni

Guida ai Circuiti: Visa, Mastercard o American Express?

Esiste un circuito migliore degli altri?

carte di credito

Ricevi la mail con i segreti del risparmio!

Non perderti le ultime offerte, le guide e strumenti per risparmiare. Unisciti ad altri 25.000 che già risparmiano.

Oggi parliamo di circuiti di pagamento, dando un’occhiata a quali sono i più importanti e se ci sono differenze tra loro. Probabilmente chiunque abbia mai posseduto una carta di pagamento, di qualsiasi tipo (debito, credito, ricaricabile) si sarà chiesto perché alcune carte hanno il logo Visa, altre Mastercard, altre ancora Bancomat o American Express.

Ma prima facciamo un po’ di chiarezza: cos’è un circuito di pagamento?

Cos’è un circuito di pagamento?

I circuiti di pagamento sono intermediari che permettono di mettere in atto pagamenti elettronici e prelievi di contante tramite l’utilizzo di una carta.

Innanzitutto, il circuito di pagamento è prima di tutto una società che mantiene una rete di contratti con banche da tutto il mondo. Questa rete nasce per semplificare gli spostamenti di denaro tra banche che possono essere anche molto distanti e soggette a leggi diverse.

Quando un negozio, un ristorante o un’altra entità dichiara di accettare pagamenti tramite MasterCard, sta indicando che la propria banca è iscritta a tale circuito ed è in grado di ricevere pagamenti da carte emesse da qualsiasi altra banca iscritta al circuito Mastercard.

Nella maggior parte dei casi i circuiti non forniscono carte ai diretti consumatori e si dovrà fare riferimento agli istituti bancari per ottenerne una. American Express fa eccezione a questa regola, fornendo carte di debito che non necessitano di un conto corrente associato.

Mastercard

Il circuito di pagamento Mastercard è uno dei più famosi ed accettati in tutto il mondo in materia di pagamenti digitali. Nato negli USA, Mastercard è convenzionata con circa 25mila banche ed innumerevoli istituti finanziarie. E a questo proposito, le carte Mastercard vengono emesse proprio da questi ultimi che ne gestiscono il rapporto con i titolari, stabilendo regole, costi e condizioni di utilizzo delle card.

Mastercard ci offre molte soluzioni in materia di carte di credito, permettendo di pagare nell’immediato e poi ricevere in un secondo momento l’addebito. E a questo proposito, mastercard ha una carta standard che permette di personalizzare la spesa mensile ed inoltre offre anche la possibilitò di poter rimborsare la spesa ratealmente (si chiama opzione revolving). Nel caso ci trovassimo a fronteggiare limiti di spesa più elevati, una carta Gold ed una Platinum fatte su misura per questo tipo di esigenze vengono comunque offerte dall’azienda. In più, vi è anche una carta Mastercard World, che offre servizi personalizzati per i viaggiatori abituali ottimizzando al massimo l’internazionalità dei pagamenti tramite carta di credito anche all’estero.

Maestro

Il circuito Maestro è un circuito di bancomat internazionale e fa parte di Mastercard. Le carte di questo circuito di pagamento che possono essere anche associate ai circuiti pagoBancomat vengono emesse direttamente dalle banche di riferimento e sono direttamente collegate al conto corrente dell’intestatario. Relativamente nuovo, il circuito Maestro è diventato presto molto popolare in più di 100 Paesi e costituisce un’ottimo compromesso per riuscire ad effettuare pagamenti in tutto il mondo, nonché anche online.

Le carte di debito Maestro sono collegate a Cirrus, ossia una rete interbancaria internazionale che è riuscita ad unire più di un milione di ATM in più di 90 paesi.

Oggi Maestro è ampiamente diffuso in tutto il nostro continente. Il circuito è utilizzato, in più, da numerose carte prepagate ed in questo caso viene associato anche al circuito prettamente italiano Postamat. La popolarità di Maestro è dovuta anche al fatto che dà la possibilità di poter utilizzare i pagamenti online utilizzando la nostra carta di debito (ovemai l’intestatario ne offra la possibilità) ma senza mai rinunciare alla sicurezza; infatti, il funzionamento dei pagamenti online su siti di e-commerce sfrutta gli stessi protocolli di sicurezza previsti da Mastercard e permette l’utilizzo di appositi codici di sicurezza per inplementare ancora di più la sicurezza dei pagamenti in rete. Ideale nel caso foste particolarmente preoccupati per la sicurezza dei vostri risparmi ma non voleste evitare di fare spese in internet!

In più, le carte Maestro si avvalgono della tecnologia di pagamento contactless.

Visa

Visa è uno dei circuiti di pagamento più conosciuti ed accettati in tutto il mondo. Fornisce servizi e tecnologie che offrono il massimo della sicurezza nelle opzioni di pagamento di qualsiasi genere, compresi i pagamenti online. Da qualche tempo, inoltre, è stata costituita Visa Europe, una società inglese che collabora con Visa pur mantenendosi come soggetto indipendente ed ha l’obiettivo – a scapito del nome – di far nascere un sistema di pagamento globale ed universalmente accettato.

Visa, inoltre, non emette direttamente carte di credito, bensì questo compito è stato assegnato alle banche e tutti quegli istituti finanziari che hanno, un po’ come per Mastercard, il compito di gestire l’offerte delle carte di credito e di fissarne le spese, le condizioni di utilizzo e via discorrendo.

Quindi, come funziona la carta di credito Visa?

Rivolgendosi a sistemi di controllo altamente performanti, come Verified by Visa, la carta di credito di questa aziende consente ai propri utenti di poter effettuare in sicurezza totale pagamenti sia fisicamente e sia in formato digitale ed ottenere poi l’addebito sul proprio conto corrente in un secondo momento, ma mai oltre i 30 giorni dai quali i pagamenti sono stato effettuati.

Come Mastercard, anche Visa offre delle carte Premium, pensate appositamente per chi ha tetti di spesa più alti rispetto alle carte standard.

Bancomat

Ebbene si, Bancomat, a dispetto dell’uso comune della parola, non è quel computer dal quale preleviamo contanti che, più propriamente, si chiama sportello automatico.

Bancomat è un marchio ed un circuito esclusivamente italiano che, prima che Mastercard e Visa arrivassero in Italia, consentiva di prelevare contanti da qualsiasi sportello, anche presso filiali di altre banche.

Negli anni il circuito Bancomat è diventato un sinonimo per sportello automatico.

Alcune cose da tenere a mente:

  • Essendo un circuito solo italiano, le carte che funzionano solo su circuito Bancomat non possono essere usate presso sportelli o negozi all’estero (lo stesso vale per le carte Postamat)
  • È virtualmente impossibile trovare siti web che accettano pagamenti online su questo circuito.

In sostanza, se la tua banca ti offre solo carte a circuito Bancomat, ma non Visa o Mastercard, ti consigliamo di cambiare perché prima o poi inciamperai nei vari limiti di questo circuito.

E ricorda: se viaggi all’estero e cerchi uno sportello per prelevare, non chiedere indicazioni per il Bancomat, ma per l’ATM più vicino. Chiedere per il Bancomat più vicino è come cercare la stazione ferroviaria e chiedere “mi sa dire dove è il Trenitalia più vicino?”.

American Express

American Express è considerato un circuito di pagamento piuttosto esclusivo ed emette direttamente le proprie carte di credito.

La particolarità di American Express è che ognuna delle loro carte, oltre ad essere un vero e proprio status symbol, porta con se interessanti vantaggi e promozioni.

Per cominciare, tutte le carte AMEX includono una assicurazione contro le frodi online e contro gli inconvenienti ed infortuni in viaggio. La Carta Blu American Express è cashback, ossia, a fine anno, ti restituisce l’1% di tutto quello che hai speso.

Altre possono farti accedere alle esclusive lounge aeroportuali e quasi sempre avrai accesso alle prevendite per concerti ed eventi.

Amex viene spesso identificata come una carta elitaria e di lusso, ma la verità è che i requisiti per ottenerne una non sono più alti di una qualsiasi altra carta di credito e la maggior parte dei loro utenti si è semplicemente resa conto dei vantaggi che derivano dal loro uso.

Le differenze tra i circuiti di pagamento

Da diversi anni sono Visa e Mastercard le due società che si contendono il dominio sui pagamenti internazionali con carta.

La verità è che questi due circuiti sono in una sostanziale parità e c’è ben poca differenza tra loro. Per quasi ogni tipo di spesa, sia online che in negozio, entrambi i circuiti sono ben accetti.

Questo non è necessariamente vero quando si viaggia all’estero. Ad esempio in Asia è molto più raro trovare negozi che accettino Mastercard. Vale quindi la pena informarsi prima di partire.

Lo stesso non vale per American Express. In particolare in Italia, non tutti i negozi accettano questa carta con piacere, perché applica una commissione del 4% (a carico del negozio).

Un’altra differenza da tenere a mente quando si viaggia fuori zona Euro è che in genere sono i circuiti ad effettuare le conversioni. Anche se non applicano direttamente commissioni (potrebbe però farlo la banca), ogni circuito applica un tasso leggermente diverso e le differenze possono arrivare fino all’1%. Anche in questo caso vale la pena informarsi prima di partire.

Altri fattori da considerare per scegliere una carta

Considerato quindi che il circuito non fa una enorme differenza, a meno di viaggi fuori Europa, ci sono altri fattori da determinare per stabilire quale carta è più adatta a te.

Innanzitutto stabilisci se si tratta di una carta di credito o debito. Tra le altre informazioni da verificare abbiamo:

  • canone annuo
  • costo di attivazione
  • limite di spesa mensile
  • importo massimo prelevabile al giorno
  • modalità di rimborso (nel caso di carte di credito)
  • commissioni per pagamenti
  • commissioni per prelievo di contanti.
  • eventuali assicurazioni, ad esempio sugli acquisti online o sui viaggi all’estero

Ferdinando Iezzo

Sono un ex studente di Economia della Federico II di Napoli, attualmente vivo a Londra e sono appassionato di Risparmio. In che senso? Da quando mi son trasferito nel Regno Unito sono stato colpito dai differenti modi che popoli lontani hanno di gestire i propri risparmi. La micro-economia di ognuno di noi si muove in modo indipendente e io cerco di scovarne i segreti. Ho creato questo sito, grazie all'aiuto di alcuni amici, per condividere le mie idee e dare consigli a chi, come me, voglia migliorare la propria situazione economica e riuscire a risparmiare nel modo più semplice possibile.