Esperto del Risparmio

Come risparmiare sulla spesa, trucchi e suggerimenti

Fare la spesa in modo economico può essere una vera sfida. I supermercati sono specializzati nel farci spendere i nostri soldi duramente guadagnati. Ma con qualche semplice tecnica puoi risparmiare fino a 1.000 € l'anno.

Secondo i sondaggi dell'Istat, in Italia un nucleo familiare medio spende circa €450 al mese per ogni sorta di generi alimentari. E vogliamo andarci cauti, poiché ci sono famiglie che spendono ben di più.

Abbiamo messo insieme 35 piccoli cambiamenti e tattiche intelligenti che puoi applicare alla tua spesa quotidiana o settimanale che possono aiutarti a risparmiare. Suggerimenti simili si possono applicare anche ai vestiti che tutto sommato fanno parte dei beni (quasi) di prima necessità, soprattutto se si hanno bambini.

Come risparmiare soldi sulla spesa

Ecco la lista dei tanti semplici modi dei quali puoi approfittare per poter risparmiare sui generi alimentari già da oggi. Alcuni di questi sono idee furbe e semplici delle quali già siete a conoscenza, altre potrebbero richiedere un po' di lavoro e applicazione ma alla fine avrete sicuramente messo da parte una somma ragionevole dal vostro conto della spesa.

Magari non tutti questi suggerimenti sono applicabili a tutti, ma la maggioranza dovrebbero funzionare anche per la tua situazione.

uomo spesa

Ricorda che il lavoro del supermercato è farti spendere

Alcuni definiscono i supermercati “cattedrali del consumismo”. Ogni supermercato è una macchina del marketing ben oliata, che beneficia di milioni di euro di ricerca psicologica su come sedurci e convincerci a comprare di tutto e spendere molto di più di quanto dovremmo.

Rileggi questa frase e falla tua, tienila a mente la prossima volta che inizi a fare la spesa.

Ma soprattutto, impara a riconoscere le loro tecniche, cosi da essere pronto ad ignorarle, o almeno a fare una spesa più consapevole e meno impulsiva.

Alcune delle tecniche più comuni:

  • snack e giornali vicino alla cassa: molto banalmente, siete in attesa nella fila e avete davanti un Kinder Bueno dopo una giornata stressante al lavoro. Molto allettante vero?
  • costringerti a lunghe distanze: le cose più frequentemente acquistate sono posizionate nei punti più distanti tra loro. In questo modo per trovarle dovrai passare davanti a tanti altri prodotti dei quali potresti non aver bisogno.
  • sfruttare l'altezza degli scaffali: i prodotti che trovi davanti ai tuoi occhi, alla tua altezza, sono sicuramente quelli che producono il profitto migliore per il supermercato. Curiosamente i prodotti per bambini sono posizionati qualche scaffale più in basso. Tuttavia questo non implica che siano i prodotti più convenienti per te. Guarda in alto ed in basso!
  • finti sconti: vedere cartelli colorati con scritto OFFERTA ci invogliano a scegliere quei prodotti, ma magari l'offerta è per pochi centesimi e nello scaffale appena sotto puoi trovare un prodotto identico di un altro brand ad un prezzo ancora più basso.

Pianifica i tuoi pasti

Pianificare i pasti per la settimana o anche per il mese ti aiuterà a determinare di che cosa esattamente hai bisogno e soprattutto di quanto di quel prodotto ti occorra davvero.

Crea una lista della spesa

Una volta che hai stabilito cosa vorrai mangiare nei giorni a venire, prepara una lista della spesa. Fare una lista è il modo più semplice per stabilire quello di cui hai bisogno e fare una stima di quanto dovrai spendere.

La lista della spesa ti tornerà molto utile anche una volta entrato nel negozio, in quanto ti aiuterà ad ignorare tutto quello che non ti serve! Proprio su questo punto sono state fatte varie ricerche e sembra che essere muniti di lista faccia risparmiare il 65% dei partecipanti.

Acquista nei negozi di alimentari economici

Certo, troverai sempre occasioni e offerte al Carrefour e alla Conad ma niente potrà mai battere supermercati più economici come il Decò, MD, Esselunga e Lidl.

Facendo compere in questi negozi di generi alimentari poco costosi potete trovare molte opzioni in fatto di cibo, magari anche in confezioni più grandi ad una frazione del costo degli altri supermercati. Sul serio, è possibile ottenere sacchi di arance ad 1€, mentre lo stesso prodotto ti costerà più di 3€ al Carrefour o qualsiasi altra catena di generi alimentari.

Investi in libri di cucina

Investire in libri di cucina intelligenti può aiutarti a risparmiare sui costi del cibo e allo stesso tempo insegnarti come nutrire te e la tua famiglia in modo creativo. Semplicemente facendo piccoli cambiamenti nella dieta e nei piani alimentari puoi davvero risparmiare un sacco di soldi.

Fa' un inventario di ciò che ti serve

Prima di andare al negozio, assicurati di controllare e vedere cosa hai nel frigo, nel congelatore e nella dispensa, in questo modo puoi creare una accurata lista della spesa.

Tieni traccia di tutti gli elementi che stai per esaurire

Tenendo traccia di tutto ciò che sta per finire ti escludi dal rischio di acquistare qualcosa quando in realtà non ne hai ancora bisogno.

Molte persone sono colpevoli di questo piccolo ma costoso errore quando fanno la spesa, quindi tenere traccia di tutto quando le scorte iniziano a diminuire aiuta ad acquistare i prodotti al momento giusto.

Usa prima quello che hai a casa

Per quanto sia allettante andare in un negozio di alimentari e acquistare nuovi prodotti deliziosi e freschi di giornata, consumare prima ciò che hai a casa aiuta a limitare il rischio di buttare via o sprecare il cibo più vecchio nella vostra cucina.

Porta solo il budget necessario a fare la spesa

Per quanto ci piaccia usare le carte di credito (odiamo i contanti), è più giusto portare solo una certa somma di denaro che ti aiuterà a ottenere il massimo dal tuo budget di spesa tenendo un occhio molto attento a quanto stai spendendo e stando così attenti a non sforare.

Porta la calcolatrice

Anche la calcolatrice del tuo smartphone funzionerà. Ciò ti consente di tenere traccia di quanto stai spendendo in anticipo e di visualizzare con precisione quanto costa tutto il tuo carrello. Basta non dimenticare di contabilizzare l'imposta sulle vendite qualora ce ne sia bisogno (anche se non dovrebbe esser necessario).

Utilizzare i buoni ed i ticket

Lo sai già, ma i buoni sono di gran lunga il modo migliore per risparmiare sulla spesa. Inoltre ci sono un sacco di modi per utilizzare i coupon e arrivare a risparmiare letteralmente centinaia o migliaia di euro all'anno.

Anche i ticket sono molto importanti e alcune aziende li forniscono insieme allo stipendio. Qualora non dovesse esser così, prova a far esplicita richiesta al tuo datore di lavoro, magari potresti ottenerli e non lo sai; occhio però, solo alcuni supermercati li accettano.

Non comprare acqua in bottiglia

Non si tratta solo del fatto che l'acqua in bottiglia costa in media 600 volte di più (sul serio, non scherziamo) dell'acqua del rubinetto, ma così facendo daremo anche un gran bel contributo all'ambiente, non comprando l'acqua nelle bottiglie di plastica riduciamo il loro impatto sull'ambiente poiché inquinano il mare e danneggiano gli ecosistemi. E poi, ripetiamo: la pagate 600 volte in più all'acqua del rubinetto.

Informatevi prima, però, se la vostra acqua del rubinetto sia effettivamente bevibile; non tanto perché potrebbe esser non potabile (in Italia è difficile) ma perché potrebbe esser molto calcarea o cose del genere e non sarà di certo più economico affrontare un problema ai reni piuttosto che prendere l'acqua in bottiglia.

Insomma c'è da informarsi.

Acquista determinati articoli dopo le vacanze

Molti beni, tra cui caramelle a tema natalizio, miscele per dolci, spezie, ecc. Sono sempre fortemente scontati dopo le vacanze. Quindi, se non ti dispiace mangiare caramelle arancioni, gialle e rosse magari a forma di zucca, acquistare le caramelle dopo Halloween può portare a notevoli risparmi.

Non comprare nulla quando sei alla cassa

Sareste sorpresi dal prezzo eccessivo e dai prezzi elevati che troverete sugli stessi prodotti che però siano posti avanti alle casse. Facile: vicino alle casse vengono messi prodotti contenuti in confezioni ridotte il cui costo unitario è davvero molto molto alto rispetto a quello normale.

Il motivo è analogo a quello appena introdotto con il Kinder Bueno all'inizio dell'articolo, volete un altro esempio?

2€ per 4 Ferrero Rocher, ad esempio, è un po' troppo.

Evita oggetti confezionati singolarmente

Quando il cibo viene confezionato singolarmente, di solito viene contrassegnato.

Ovunque, dai filetti di petto di pollo confezionati singolarmente ai pasti pronti, noterai che questi beni sono prezzati per convenienza e non quantità, quindi il risparmio vero e proprio non c'è. Diranno che una confezione costa tanto perché, appunto, "confezionata", e non perché contenga tanto cibo al suo interno.

Controlla i prezzi unitari

Vi sono prodotti che sembrano costare davvero poco ma rispetto alla quantità in cui vengono forniti sono in realtà carissimi. Guardare il prezzo unitario ti aiuterà a risparmiare davvero molti, molti, molti soldi in termini di rapporto quantità-prezzo.

Ad esempio, se c'è una scatola di 3 deodoranti per 4 € ma una singola si vende solo per 1.10 €, in realtà stai pagando un extra di 0.23 € per unità.

Fai scorta di prodotti che usi sempre

Se un articolo che usi o consumi sempre è in vendita, è sempre meglio fare scorta soprattutto se è qualcosa che usi sempre come carta igienica, soda, detersivo, deodoranti per ambienti, ecc., troverai sconti per chi acquista grosse quantità.

Trova la zona del supermercato dove vengono esposti gli sconti

Alcuni negozi di alimentari avranno effettivamente una sezione in cui è possibile trovare prodotti scontati perché prossimi alla scadenza ma che comunque possono essere tranquillamente consumati nel breve periodo. È solo un modo che hanno i supermercati per non sprecare il proprio cibo!

Porta la tua colonna sonora nelle cuffie (eh?)

Hai mai notato come i negozi di alimentari passino nelle casse musica lenta e rilassante? In realtà è un modo in cui i negozi manipolano i tuoi sensi in modo da farti spendere di più e farti passare più tempo al supermercato perché ti senti rilassato.

Questa volta la musica ti fa subconsciamente rallentare e perdere molto del ​​tuo tempo passeggiando per tutti i corridoi.

Per quanto possa sembrare strano, portare la tua musica potrebbe aiutarti ad entrare e uscire rapidamente dal negozio, permettendoti di controllare tutto della tua lista senza il rischio di spendere un po‘ di più per cose di cui potresti non aver bisogno in questo momento.

Inizia dalla sezione più “anonima” del supermercato

Sapevi che le sezioni con i colori vivaci ti incoraggiano a fare acquisti in più? Ecco perché iniziare dalle sezioni in un certo senso più “anonime” dei negozi è un'opzione migliore, così ti concentrerai bene su cosa comprare e nulla di più.

Evitare le torte “professionali” fatte dal pasticciere

Puoi spendere ovunque da 15€ a 50-60€ per una torta professionale, ma in realtà puoi cucinarne una migliore a casa ad una frazione del costo; oddio, forse non proprio migliore ma comunque buona!

La Cameo, ad esempio, prepara miscele per torte di tutti i gusti, che volendo puoi personalizzare con creme, decorazioni, e chi più ne ha più ne metta, e son pure buone senza aggiunte!

Compra alcuni formaggi nel banco della gastronomia imbustata, non quella fresca

Alcuni dei formaggi che trovi nel banco gastronomia possono essere trovati nella sezione lattiero-casearia dei prodotti imbustati, per un prezzo molto più basso.

La differenza tra appena affettato ​​e pre-confezionato è davvero, davvero sorprendente per quanto sia poco percepibile talvolta.

Acquista il cibo nel reparto del congelato, non quello cotto e precotto

Anche se la sezione del cibo cotto al negozio ha un odore incredibile non è così conveniente quanto invitante. E come lato negativo, parte del cibo servito è in realtà lo stesso che puoi comprare nella sezione del congelato e surgelato per poi portarlo a casa e prepararlo al microonde.

Salta il cibo precotto e il tuo portafoglio ti ringrazierà.

Vai con pesce congelato invece del pesce fresco

Il pesce fresco è più costoso del pesce congelato, ovviamente.

E francamente, congelato o surgelato può effettivamente avere un sapore migliore del fresco (anche se questa cosa è valida per un numero ristretto di tipi di pesce e crostacei). Certo non è sempre così, ma perché non provare a dargli una chance?

Acquista il pane appena sfornato e conservalo in una borsa ermetica

Il pane appena sfornato generalmente in Italia non costa molto, anzi. Ma comunque, assicurati di tenerlo in un contenitore a chiusura ermetica perché le borse in plastica o cartone nelle quali sono generalmente collocati quelli prodotti su larga scala fanno invecchiare il pane molto più velocemente per poi costringerti a tornare al negozio e acquistarne un altro.

Se un prodotto da forno è in scadenza domani, chiedi uno sconto. Solitamente nella sezione della panetteria del supermercato, tenderai a trovare prodotti che scadranno presto o addirittura il giorno dopo. Se è così, assicurati di chiedere una riduzione del prezzo. Non fa mai male chiedere.

Pensa alla quantità

In realtà, può essere più economico acquistare l'intera unità di prosciutto anziché i salumi preconfezionati in pacchetti singoli. Quindi poi puoi portarlo a casa e spacchettarlo autonomamente.

Optare per caffè confezionato, non capsule e cialde

Se sei una persona che ha acquistato una macchina Nescafé perché George Clooney ti diceva di farlo, probabilmente hai già realizzato quanto costose siano le cialde e le capsule.

La quantità di denaro risparmiata acquistando un caffè in confezioni piuttosto che utilizzando una cialda è enorme. Bere il caffè in cialda costa circa 50 volte il costo di un caffé tradizionale e non è di certo poco, non credete?

Approfitta della politica di riduzione dei prezzi del tuo negozio

Se qualcosa che hai acquistato è stato successivamente ridotto nel prezzo, alcuni supermercati prevedono una politica di rimborso. Allo stesso modo, puoi trovare delle offerte per le quali ti rimborsano una differenza nel caso in cui riuscissi a trovare gli stessi prodotti ad un prezzo più basso presso un altra catena.

Utilizza le carte fedeltà

Come la carta Payback della Carrefour; tanti altri supermercati hanno le proprie carte fedeltà dove accumulare punti per ricevere sconti e tanti altri metodi per risparmiare sulla propria spesa.

Acquista prodotti di stagione (mangia con le stagioni)

Quando frutta e verdura sono di stagione, generalmente significa che sono meno costosi.

Ad esempio, comprare pesche e fragole in inverno farà di sicuro salire il prezzo di questi frutti, quindi sarà il caso di rimanere su mele e pere per quel periodo. I frutti estivi lasciamoli all'estate, e vedrete che così anche il nostro portafogli si sentirà più pieno.

Non comprare insalate prelavate

Queste insalate imbustate e prelavate servono per uno scopo: la semplicità d'uso. La convenienza si ottiene comprandole fresche, costano davvero molto in meno. Farai meglio a comprare le verdure per la tua insalata singolarmente dal banco della frutta e verdura fresca, non tra i prodotti in busta.

Vedi se i ticket lavoro sono validi nel supermercato dove vai di solito

Torniamo a buoni e coupon: se il tuo datore di lavoro dovesse fornirti dei buoni da spendere al supermercato, assicurati che vengano accettati nel supermercato in cui abitualmente fai la spesa poiché non tutti i supermercati le accettano.

Non comprare i mix di spezie

I mix di spezie sono costosi per quello che si ottiene in cambio in termini di quantità. Lo stesso vale per i sali artigianali. Sareste sorpresi di quanto sia facile fare questi mix con i singoli ingredienti semplicemente guardando l'etichetta del mix e comprando le spezie singolarmente. Non solo risparmierete, ma molto probabilmente ne avrete anche molto di più a disposizione.

Evitare gli acquisti impulsivi

Il negozio di alimentari non è tuo amico e quindi non lo saranno nemmeno la magnifica disposizione colorata di quei biscotti da festa o quei tovaglioli da casa con Pippo e Topolino.

Non lasciare che quei deliziosi odori o quegli splendidi display al supermercato ti inducano a comprare cose che non sono nel tuo budget o nella tua lista della spesa ordinaria.

Non aver paura di buttare oggetti all'ultimo minuto

Eliminare oggetti dal carrello non è un crimine. Se vedi qualcosa nel carrello che non ti serve o è troppo costoso (e puoi trovare alternative più economiche altrove), liberatene. Nessuno si preoccuperà di questo tuo gesto e ne va della tua economia personale.

Fai durare la spesa più a lungo possibile

Credi o no, ci sono tanti diversi modi intelligenti per far durare più a lungo la tua spesa e evitare gli sprechi o trovarti del cibo avariato e puzzolente in frigo. Perché l'ultima cosa di cui hai bisogno è cibo avariato che equivale a soldi nel water.

donna spesa

Dopo aver fatto la spesa

Ecco alcuni dei migliori consigli quando hai ormai già fatto la spesa:

Restituisci cibo che non ti piace finito per sbaglio nel tuo carrello o di cui non hai bisogno

Se ti rendi conto che non hai bisogno di un determinato prodotto, deperibile o non deperibile, puoi sempre restituirlo, specialmente se è rovinato. Ma lo stesso vale per cibo in scatola, patatine, snack, ecc.

Se non lo vuoi o ne hai preso più del dovuto, restituiscili. Assicurati di guardare la ricevuta e di informarti riguardo la politica di restituzione dei tuoi negozi fidati, quelli in cui abitualmente acquisti.

Controlla lo scontrino

Sareste sorpresi di quanti errori di sovraccarico del cassiere si fanno nella quotidianeità di ogni supermercato. Questo è il motivo per cui è importante controllare sempre la ricevuta per assicurarsi che non vengano addebitati due volte determinati prodotti.

Ottieni ulteriori sconti su acquisti di negozi di alimentari

Alcune app ti restituiranno denaro in qualsiasi negozio di alimentari tu abbia acquistato un determinato prodotto. Tutto quello che devi fare è trovare uno sconto sull'app o un incentivo e scattare una foto della ricevuta e del prodotto, confermando il tuo acquisto.

Per esempio, l'app BeMyEye ti pagava per aver acquistare prodotti e validarne prezzo e presenza in un determinato rivenditore. Oltre a potervi tenere il prodotto, guadagnavate anche qualcosa.

Riutilizzare gli avanzi

Se hai gli ingredienti avanzati o pasti avanzati, ci sono molti modi per riutilizzarli per preparare deliziosi pasti per il giorno successivo e risparmiare dunque su un'ulteriore spesa.

Coltiva il tuo cibo

Coltivando le tue erbe, spezie o frutta e verdura, puoi ridurre le spese perché in realtà alcune di queste erbe e spezie possono costarti da €4-6 a sacchetto se comprate mentre quasi nulla se coltivate.

Non c'è nemmeno bisogno di avere un orto, specie se ti limiti a piantine piccole da poter tenere sul balcone o sul terrazzo. E magari inizi anche l'hobby del giardinaggio! Pensa al basilico, lo fanno in molti perché è facilissimo, inizia anche tu.

Acquista meno frequentemente

Andare al supermercato ogni giorno aumenterà il rischio di spendere di più

Andando una volta al mese o ogni due settimane (o anche una volta a settimana in base alle esigenze), sarai in grado di pianificare meglio la tua strategia di acquisto di generi alimentari oltre che risparmiare per ovvie ragioni sull'acquisto di prodotti ad alta degradabilità come gli insaccati.

Basta pensare che delle fettine di prosciutto crudo possono durare nel frigo 2-3-4 giorni massimo e costano davvero tanto: andando al supermercato tutti i giorni avremo voglia di acquistarle per poterle mangiare con continuità, andandovi una volta ogni due settimane saremo costretti a limitarci ad acquistarle una sola volta.

Compra alcune cose ai discount

Condimenti, sacchetti a chiusura lampo, spezie, cioccolatini e caramelle sono molto più economici all'MD o presso i supermercati Lidl, giusto per citare due catene dove è possibile risparmiare sulla spesa.

macellaio

I supermercati: una classifica dei migliori in Italia

Anche quando viaggiamo fuori dal nostro Bel Paese, ci capita spesso di andare in giro per i supermercati esteri a sbirciare un po' cosa vendono, cosa mangiano le persone lì, cosa bevono ma soprattutto per respirare quell'aria un po' diversa che ci fa sentire un po' come se vivessimo nel posto che stiamo visitando.

Ma l'Italia ha letteralmente una marea di supermercati ed ipermercati tra i quali poter scegliere, e ce ne sono davvero di tutti i tipi e per tutte le esigenze, oltre che per tutti i budget, naturalmente. Vi sono inoltre sia brand multinazionali che piccoli mercati di quartiere.

Ok, adesso passiamo un attimo al supermercato. Generalmente c'è chi dice che al supermercato il pesce o i salumi e la carne fresca non siano buoni, ma in realtà si tratta di una sciocchezza. Non c'è motivo per il quale i supermercati non dovrebbero vendere pesce o carne buona. Certo, può essere comodo comprare detersivi per la casa, biscotti per i nostri figli e 2 kg di sogliole nello stesso posto piuttosto che passare dal pescivendolo, al negozio di detersivi e allo shop di alimentari, ma si tratta di una questione psicologica più che altro poiché la distanza la si può coprire in breve tempo se i punti vendita sono abbastanza vicini tra loro.

E poi, come abbiamo già scritto precedentemente, il supermercato rimane comunque il nostro posto preferito dove poter spendere il nostro budget per gli alimentari e tutto ciò che può servirci in casa. Ci sono persone che trovano questa attività addirittura rilassante.

Adesso passiamo a vedere quali sono i migliori supermercati in Italia, così da poter scegliere in base al vostro budget e alle vostre esigenze quello che fa al caso vostro.

Lidl & MD

Questi due supermercati sono dei discount. Il loro slogan punta tutto sul prezzo, ed hanno ragione! Tuttavia, possiamo trovare marche di alimentari poco conosciute ma niente paura: questo non compromette in alcun modo la loro genuinità né li rende meno provvisti di determinati articoli. Sono supermercati in tutto e per tutto, ed ultimamente Lidl ha anche aperto un intero reparto dedicato al vestiario! Mica poco, eh.

Carrefour

Dunque, il Carrefour è uno dei colossi francesi presenti anche qui su suolo italiano. Ha veramente di tutto, dai generi alimentari di prima necessità al sushi preparato al momento, passando per un reparto interamente dedicato alle spezie e alla cucina estera, è di sicuro il posto più indicato per trovare tutto ciò che cercate. Ma una pecca c'è: i prezzi sono leggermente più elevati rispetto a quelli degli altri supermercati.

Esselunga

C'è poco da dire sull'Esselunga: o lo ami o lo odi. Tutti i vari punti vendita ipermercati di Esselunga hanno un reparto biologico a prezzi davvero accessibili, la freschezza del pesce e della carne è assicurata ed è possibile anche acquistare online. Non male, dopotutto.

Sole365

Un po' la "versione light" del Carrefour, nel senso che possiamo bene o male trovare gli stessi alimenti del colosso francese ma a prezzi leggermente più trattabili. Si tratta di una catena di supermercati nuova, dunque ancora con pochi punti vendita, ma davvero molto conveniente! Questi supermercati hanno la particolarità di non avere sconti o volantini ma avere i prezzi medi più bassi durante tutto l'anno.

Conad

Un supermercato con prezzi davvero molto convenienti e ben rifornito. Unica pecca, bisognerebbe rivistare un po' l'area della frutta e degli ortaggi, ma per il resto è un supermercato di tutto rispetto.

Despar

Diffusi soprattutto nel nord-est italiano, questi supermercati sono reperibili però in tutta Italia. Il rapporto qualità/prezzo è molto buono.

Ipercoop

Fratello dell'Esselunga, ma con una sezione bio un po' meno ferrata di quello del suo “rivale politico”, che compensa però avendo un'ottima macelleria.

Decò

Il Decò si classifica come uno dei supermercati più diversificati in tema di marche di alimentari. Forse un po' sfornito per ciò che riguarda frutta e verdura ma in ogni caso è un supermercato che va bene per qualsiasi budget e che soddisfa alla perfezione le esigenze primarie di ogni sorta di genere alimentare.