Esperto del Risparmio > Viaggi

Il tuo viaggio a Napoli, la città del risparmio

Eh, sì! Napoli, alla fine, è una delle città meno care d’Italia… ma sapete il perché?

napoli low cost

Ricevi la mail con i segreti del risparmio!

Non perderti le ultime offerte, le guide e strumenti per risparmiare. Unisciti ad altri 25.000 che già risparmiano.

Vedi Napoli e poi muori“. Così si dice sul meraviglioso capoluogo campano, vero?

Ciò che sappiamo per certo, comunque, è che Napoli è sicuramente preceduta dalla sua reputazione. Non di rado, in Italia ed all’estero, abbiamo avuto modo di sentire persone di ogni genere denigrare la città partenopea additandola per la criminalità – organizzata e non – oltre che per il problema dello smaltimento dei rifiuti, la camorra (da ricollegarsi al discorso della criminalità) e tanto altro. Sebbene si tratti di tutti problemi reali, Napoli non è una città determinata dai suoi difetti. Non lo è certamente più di altre città come Roma, Milano o Venezia, dunque apprestiamoci a scoprire perché Napoli è bella, e perché rimane oggi uno dei luoghi più visitati in tutta la nostra penisola.

Probabilmente sì, nei panni dei turisti la prudenza non è mai troppa: date un’occhiata ai vostri effetti personali, ma sappiate che non sarete al sicuro in nessuna città, mai. I ladri esistono ovunque, lo sapete? Quindi non vi resta che impacchettare la vostra roba, preparare la valigia e partire per Napoli. D’altronde, ci sarà un motivo se diranno che è la città più bella del mondo, no?

Uno degli stereotipi che più spesso vengono associati a Napoli è che generalmente la città è sporca. Ma, in realtà, cos’è che rende una città sporca? Direste lo stesso di Londra o Parigi. Ciò che possiamo dire su Napoli è che il problema dell’immondizia sta man mano per essere debellato e generalmente le località più frequentate dai turisti sono pulite. Bisogna solo armarsi di un paio di scarpe comode, e con pochi soldi in tasca (davvero! 50 € al giorno, per esplorare la città, mangiare, bere e visitare musei bastano ed avanzano) potete godervi Napoli da capo a piedi.

L’arrivo a Napoli: i mezzi

Sebbene il centro di Napoli sia largamente esplorabile a piedi, un abbonamento settimanale o mensile può tornarci utile per esplorare i diversi quartieri e le diverse areedella città. In questo caso esistono gli abbonamenti settimanali forniti dall’azienda napoletana ANM. Suggeriamo di comprare un abbonamento integrato da 16€, ossia che oltre ai servizi ANM consenta di utilizzare anche la metropolitana fornita da Trenitalia ed il servizio della Cumana, che vi consentiranno di poter visitare anche posti come Pozzuoli (dove possiamo ammirare bellezze storiche come il Tempio di Serapide, l’Anfiteatro Flavio, il vulcano Solfatara)  ed i campi flegrei. Se avete intenzione di spingervi un po’ oltre i confini di Napoli ed allungarvi verso Pompei ed Ercolano per ammirare i loro meravigliosi scavi oppure dirigervi verso Sorrento e Positano, allora potrete avvalervi dei servizi offerti dalla Circumvesuviana i quali biglietti sono offerti a prezzi modici. In alternativa, a Napoli vi è anche un servizio di car sharing, Amicar. Noleggiando un’auto potrete in questo modo riuscire ad esplorare non solo Napoli, ma anche le città ad essa vicine, comprese le bellezze marine di Cuma, Bacoli ed i campi flegrei.

Se arrivate in aereo, il servizio Alibus vi consentirà facilmente di raggiungere la stazione centrale di Piazza Garibaldi.

Alloggi a Napoli e come risparmiare

Napoli è conosciuta per essere una delle città più economiche in Italia e questa regola può essere facilmente applicata anche agli alloggi ed alla loro qualità. Sebbene per una camera in un hotel a 5* il prezzo medio si aggiri intorno ai 230€ (non proprio una cifra economica, diciamo) a Napoli tramite siti come AirBnb potrete facilmente trovare sistemazione nei numerosi B&B di nuova apertura nella città il cui prezzo può variare da un minimo di 20€ a notte fino ad un massimo di 70€ a notte in base alle vostre esigenze ed alle zone interessate. Napoli infatti non solo è la città del risparmio, ma è una città fatta su misura per chiunque desideri visitarla, con qualsiasi tipo di budget. Non a caso i napoletani sono famosi per la loro proverbiale adattabilità a qualsiasi circostanza, economica e non! Insomma, per l’alloggio non dovreste trovarvi di fronte a grandi problemi economici.

I musei principali di Napoli ed i loro prezzi

Prima di iniziare il discorso su Napoli ed i suoi principali musei, per risparmiare soldi su ingressi e trasporti dobbiamo imperativamente segnalare l’esistenza di Artecard. Artecard è un servizio che dura per tre giorni dalla sua attivazione (ma ne esistono diverse varianti, anche per i residenti a Napoli) e che vi consente di ottenere particolari sconti ed agevolazioni sui mezzi di trasporto e sull’ingresso ai principali musei di Napoli, precisamente i seguenti:

e tanti altri musei che vi consentiranno di avere delle vantaggiose riduzioni sull’ingresso dei biglietti. Il costo della card Artecard è di 12€ per gli under 25 e di 21€ per gli over 25.

Il cibo a Napoli

Partiamo da ciò che conosciamo tutti, uno dei cibi più famosi al mondo che affonda le sue radici proprio nella città partenopea che provvede a portare alto il suo nome: la pizza.

Adesso, qualche eretico potrà anche dire di preferire la pizza di Roma o di Milano, ma non dategli ascolto. Certo, la pizza sarà buona anche da altre parti d’Italia, ma che non la si chiami pizza – rimaniamo su un generico e molto più calzante focaccia. La pizza a Napoli, infatti, è totalmente diversa. Ha un impasto diverso ed una farcitura diversa, e questo è ciò che la rende unica nel suo genere ed inimitabile.

Può succedere che vi troviate in giro per il centro di Napoli (ma le pizzerie sono sparse un po’ ovunque, si sa) e vediate spuntare cartelloni che dicono “la pizza migliore di Napoli” o ancora “la pizza più autentica” e chi più ne ha più ne metta. Ogni napoletano ha la sua pizzeria di fiducia o la sua pizzeria preferita, quindi non vi resta che provarle un po’ tutte.

Comunque, le pizzerie più famose (e che hanno decine di centinaia di turisti da tutto il mondo ogni giorno) a Napoli, quelle alle quali dovrete per forza dare una chance (vi assicuriamo che l’attesa varrà sicuramente la pena) sono la Pizzeria Sorbillo ai Tribunali (le quali filiali hanno aperto anche a Milano e New York), la Pizzeria da Michele, la Pizzeria Starita a Materdei e la Pizzaria la Notizia. Queste sono le più famose, ma non è difficile trovare pizze davvero eccellenti a Napoli. La loro forza sta anche nel prezzo! Una pizza margherita, infatti, può costare dai 2,50€ ai 6€ in base alle pizzerie, al loro prestigio e la loro collocazione.

Ma Napoli non è solo pizza! Ciò che possiamo dire è che a Napoli a spadroneggiare tra le strade è anche lo street food. Il nome vi suona familiare? Crocché, arancini, focacce, pizzette montanare e parigine, frittatine di pasta e frittate di maccheroni ma anche panini, “pizze a portafoglio” e molto altro. Con 5 € in tasca a Napoli è possibile saziarsi, bevendo e mangiando anche in grosse quantità. Infatti uno dei lati positivi dello street food napoletano è che non è mai troppo caro ed i napoletani sono piuttosto generosi nella dimensioni del cibo che offrono (fareste meglio a camminare molto a piedi, dunque, perché a Napoli non si può resistere dal provare tutte le diverse prelibatezze esposte nelle vetrine del centro della città)!

Se invece siete amanti dei dolci, a Napoli bisogna dare una chance alla pastiera (uno dei prodotti dolciari più famosi della città), ai babbà, ai gelati ed in generale a tutti i prodotti di pasticceria locali. La città infatti oltre a pullulare di pizzerie è anche ricca di pasticcerie e laboratori dolciari, molti dei quali aperti anche fino a tarda notte!

Shopping a Napoli

Oltre alle solite catene di negozi come H&M, Bershka e Pull&Bear, a Napoli è oltremodo possibile trovare decine di centinaia di negozi indipendenti che vi consentiranno di acquistare abiti a poco prezzo. Inoltre è possibile acquistare abiti in molti negozi vintage, se siete amanti del genere, e nei vari mercatini. Napoli, infatti, è piena di mercatini famosissimi e ai quali bisogna necessariamente dare un’occhiata! Tra i più famosi possiamo trovare:

  • Il mercato delle pulci di Resina, nei pressi di Ercolano, soprattutto per gli amanti del vintage;
  • Il mercatino di Fuorigrotta, aperto ogni giorno e dove è possibile trovare davvero di tutto e di più;
  • Il mercato di Antignano, alla pari di quello di Fuorigrotta;
  • Il mercato di Posillipo;
  • Il mercato di Poggioreale;

discesa

Informazioni in più per la sopravvivenza a Napoli a 360°

Napoli è una città enorme, ma il centro storico è incredibilmente compatto e ideale da esplorare a piedi. È difficile avere un’idea di quanto sia grande Napoli quando ci sei dentro, ma se avrete la fortuna di prendere una barca per Sorrento o una delle isole al largo della costa e potrete guardare la città dal mare, vedrete quanto è gigantesca. Gli edifici strisciano praticamente a metà del lato del monte. Il Vesuvio riempie ogni angolo visibile e fessura della terra.

In più, come in molte altre città d’Italia e del mondo, ci sono due parti di Napoli: una parte storica e una parte moderna. La parte moderna di Napoli è in espansione e bisogna dire che i visitatori potrebbero trovarla altrettanto interessante (soprattutto i viaggiatori più intrepidi e/o quelli che hanno già visitato la città in precedenza). Ad ogni modo la maggior parte delle cose che i turisti vorranno vedere e fare a Napoli è in una parte piuttosto piccola della città.

L’area denominata centro antico è incredibilmente compatta e costituisce un’ottima base per una visita. Oltre i confini di quel labirinto di antiche strade e vicoli pieni di sorprese nascoste, vi sono molti musei e gallerie che sono raggiungibili a piedi o  con una breve corsa in autobus. In altre parole, non lasciare che l’enormità di Napoli vi faccia impazzire e sentire spaesati.

Napoli è in salita

Detto tutto ciò che riguarda l’esplorazione del centro storico a piedi, è doveroso avvertirvi del fatto che Napoli è una città che tende a svilupparsi un po’ in salita. Prima di dare un’occhiata ad una mappa turistica e determinare che una certa distanza “sembra percorribile a piedi” dovresti probabilmente consultarti con qualcuno del posto. Napoli è ingannevolmente collinosa e, sebbene la maggior parte del centro storico sia piuttosto pianeggiante, è una passeggiata in salita o in discesa per raggiungere il porto, il Museo Archeologico Nazionale, la stazione ferroviaria … praticamente quasi ovunque.

Infatti, c’è un famoso palazzo e museo che porta il nome “Capodimonte” che merita una visita – ma dovresti sapere che il nome “Capodimonte” significa, come suggerirà il termine, “cima della collina”.  Fortunatamente, ci sono alcune funicolari  ed altri bus che scalano le colline in modo da poter visitare attrazioni come il Museo di Capodimonte e il quartiere del Vomero.

Napoli è una città storica

Napoli, d’altra parte, è una sorta di gigantesco museo che è ancora molto vivo oggi. È una delle città più antiche del mondo occidentale ed era un’importante città greca fin dall’VIII secolo aC. Nel centro storico della Napoli di oggi, potete percorrere antiche stradine a fianco delle Vespe, e gironzolare dentro e fuori dagli edifici storici – e non c’è una linea di corda in vista che non vi faccia passare. I negozi, gli stabilimenti e gli appartamenti che stai percorrendo sono lì da secoli: sono cambiate solo le persone.

Come Roma (e molte città in Italia), gran parte della storia di Napoli è anche sotterranea – ed è la storia che si può visitare con un viaggio nei sotterranei della Chiesa di San Lorenzo Maggiore dove si trova un mercato romano parzialmente scavato. Inoltre, non sono solo le antiche rovine romane che si intravedono nel cuore di Napoli, ma anche le rovine greche che sono sepolte sotto quelle romane. Ci sono strati e strati di storia qui, ed una visita a Napoli è destinata a far sentire chiunque un po’ come un archeologo alla scoperta della storia dell’umanità.

Attenzione alle zone intorno alle stazioni

In quasi tutte le città più importanti del mondo, l’area intorno alle stazioni ferroviarie – particolarmente quelle centrali –  non è esattamente la parte più raccomandabile della città. E Napoli non fa eccezione.

Non c’è nulla di così pericoloso nel quartiere intorno alla stazione ferroviaria di Napoli che dovrebbe farti paura di arrivare in città in treno, specie durante le ore diurne, ma questa è una delle parti della città dove non è raccomandabile girare liberamente per strada, specialmente per le donne e soprattutto se si è da soli.

Oltre all’atmosfera generalmente sgradevole attorno alla stazione ferroviaria, un’altra scelta non saggia è prenotare una stanza in un hotel in questa zona perché è fin troppo lontana dal centro storico, ed il rientro in hotel potrebbe risultare un po’ problematico (insomma, statisticamente è molto più probabile che non vi accada nulla, ma dopo una giornata fuori ad esplorare la città di sicuro vorrete rincasare in piena tranquillità). Sappiamo bene che ci sono un sacco di posti economici dove stare proprio intorno alla stazione dei treni, ma consigliamo comunque di trovare un posto nel centro storico o nei quartieri dove è più facile raggiungere il centro, come il Vomero o Fuorigrotta.

Ecco, adesso non resta che prenotare il vostro viaggio e godervi le bellezze che la città offre. Vedi Napoli e poi muori? Forse sarebbe meglio dire vedi Napoli e poi vivi al massimo questa splendida città!

Ferdinando Iezzo

Sono un ex studente di Economia della Federico II di Napoli, attualmente vivo a Londra e sono appassionato di Risparmio. In che senso? Da quando mi son trasferito nel Regno Unito sono stato colpito dai differenti modi che popoli lontani hanno di gestire i propri risparmi. La micro-economia di ognuno di noi si muove in modo indipendente e io cerco di scovarne i segreti. Ho creato questo sito, grazie all'aiuto di alcuni amici, per condividere le mie idee e dare consigli a chi, come me, voglia migliorare la propria situazione economica e riuscire a risparmiare nel modo più semplice possibile.